Migliori Marche di Asciugatrici 2020: classifica qualità prezzo, classe A, a pompa di calore, a gas e slim

Se si è intenzionati ad un acquisto utile per la casa, la soluzione è scoprire quali siano le migliori marche del 2020 che producono asciugatrici.

Nel corso dell’articolo ne vedremo di diversi tipi, da quelle più economiche che presentano un buon rapporto fra la qualità del prodotto e  il prezzo a cui viene venduto,  le migliori fra quelle appartenenti alla classe A, quelle insuperabili dotate di pompa di calore, le più valide a pompa di calore e, infine, quelle slim per garantire la massima riuscita del servizio offerto in spazi molto piccoli: a voi non resta altro che scegliere il vostro prossimo acquisto.

Migliori marche di asciugatrici economiche 2020: classifica per rapporto qualità prezzo

La prima categoria di asciugatrici che visioneremo oggi è quella che riguarda le migliori marche del 2020 produttrici di asciugatrici economiche. Per scoprire quanto effettivamente possano essere da considerare migliori rispetto alle altre e più economiche, svolgeremo la nostra analisi visionando, organizzati in una classifica top 3, tre modelli di asciugatrici provenienti da una diversa casa produttrice.

La prima, al terzo posto della nostra classifica, è la Indesit IDCL G5 B H. Nata nel 1953 a Torino, l’Indesit è un marchio tutto italiano: valido ed abbastanza economico, prende posto in questa classifica con il modello Indesit IDCL G5 B H, asciugatrice con tecnologia a condensazione, con capacità massima di 8 kg e classe energetica B. È  proprio questa sua ultima caratteristica che, pur rimanendo fra le migliori, la fa scivolare al terzo posto, ultimo di questo podio immaginario: per quanto possa risultare di ottima fattura e costruzione a fronte di una spesa non esorbitante, poco più di 400 euro che spesso possono subire delle riduzioni grazie ad offerte e sconti, la pecca che rende questa asciugatrice più dispendiosa è il fatto che, come qualsiasi elemento di classe energetica b, ha consumi maggiori rispetto a prodotti più avanguardistici.

Un elemento che spaccherà, di fatto, i consumatori è il fatto che non abbia un oblò in vetro, ma che venga caricata tramite l’apertura di uno sportello dello stesso materiale di cui è realizzato il prodotto stesso: alcuni non rinuncerebbero mai al fascino dell’oblò in vetro e, soprattutto, a quello di incantarsi a guardare dentro il bucato che viene asciugato a poco a poco. Il processo avviene in tempi brevi e piuttosto silenziosamente, con livello acustico pari a 68 dB. Il display a LED ne fa un prodotto molto intuitivo, sebbene riesca a suscitare nel consumatore l’imbarazzo della scelta con i suoi ben 15 programmi diversificati di asciugatura.

Anche il secondo modello che vi proponiamo appartiene alla classe energetica B, ma ciò che gli ha permesso di passare in vantaggio sull’Indesit è il prezzo di acquisto del prodotto nettamente inferiore.

L’Akai ASC83V, prodotta dal marchio giapponese Akai, ha un prezzo di listino che si aggira fra i 239 euro e i 224 euro e, nonostante ciò, anche stavolta è spesso facile trovare offerte speciali applicate a questa asciugatrice. Anche stavolta, come nel caso precedente, la classe energetica, come abbiamo anticipato, è la B e,  di nuovo, la capienza che è capace di contenere è al massimo di 8 kg.

Anche stavolta l’asciugatrice è a condensazione e, sebbene sia presente lo sportello a forma di oblò dal diametro di 47 cm, non è in vetro e quindi, in sostanza, non è possibile “spiare” questo modello di asciugatrice mentre è in azione.

L’interfaccia con le spiegazioni è intuitivo se schematico: è presente l’indicatore per il serbatoio dell’acqua e quello del filtro, è possibile inserire il sensore di sicurezza per i bambini e quello di fine programma e permette, per concludere, di scegliere, qualora fosse necessario, di impostare la partenza ritardata.

La classifica si conclude, infine, con un primo posto meritatissimo per il marchio turco di elettrodomestici Beko con la sua Beko DRX732W riesce a toccare la vetta fra le asciugatrici economiche.

Le asciugatrici di Beko, infatti,  sono tutte famose per l’ottimo rapporto fra la qualità del servizio garantito e il prezzo del prodotto che difficilmente supera i 400 euro.

Il modello che analizziamo oggi è il Beko DRX732W, un modello a pompa di calore appartenente alla classe energetica A ++ e che, di conseguenza, riesce a garantire non solo una spesa ridotta al momento dell’acquisto, ma anche ogni mese in bolletta, rendendo l’acquisto del prodotto un vero e proprio investimento. Dotata di tecnologia a pompa di calore, è un elettrodomestico efficace e sicuro: è provvisto, infatti di blocco e indicatore per la sicurezza dei bambini; di indicatore per il serbatoio dell’acqua pieno; quello per la pulizia del filtro e del condensatore e, infine, di segnale acustico a fine ciclo.

Disponibile unicamente nel colore bianco, ha la capacità di asciugatura fino a 7 kg, quasi il massimo rispetto a tutte le produzioni Beko e quasi il minimo della rumorosità con i suoi 65 dBA.

Con i suoi 15 programmi sarà facile scegliere il tipo di asciugatura che più si desidera mentre con la possibilità di scegliere la partenza ritardata si può predisporre l’asciugatura del proprio bucato fino a 24 ore di attesa: tutto ciò è possibile utilizzando il Display Digit, dal layout chiaro e semplice, adatto per chi ha altra faccende domestiche da portare a termine.

Per concludere, degno di nota, è anche il sistema AquaWave che, come viene descritto esplicitamente nel sito alla pagina dedicata,  “tratta i capi più delicatamente migliorandone l’asciugatura” grazie al cestello ad azione fluttuante che garantisce una asciugatura con un processo più delicato.

Migliori asciugatrici classe A 2020: le marche più buone

Come sappiamo la classe energetica A è la migliore in circolazione: il più basso consumo in una scala che vede i livelli peggiori nella classe G.

La tecnologia, però, non si è accontentata e oggi nel 2020 per essere ancora più eco- friendly possiamo aspirare all’acquisto di elettrodomestici, superiori alla classe A, definiti come classe A2, A3, A4 o come classe A+, A++, A+++.

Per questa ragione, visto che vogliamo aspirare al massimo del risparmio energetico, la nostra proposta oggi ricade su un modello di una marca fra le più famose e competitive al mondo: la nuova  Asciugatrice DV80F5E5HGW di Samsung.

Dotata di classe energetica A+++, presenta pompa di calore e una tecnologia apposita detta “refrigerante, invece dell’elettricità, per riscaldare l’aria”, come viene presentata nel sito stesso del brand, per permettere di ridurre il consumo energetico risultando attenti ovviamente alla bolletta, ma anche all’ambiente circostante.

Dotata di luce interna, grazie all’oblò in vetro si potrà vedere tutto il processo di asciugatura anche mentre è in azione e, quando invece non è  in utilizzo, l’occhio ricadrà sul cestello Diamond, disegnato specificatamente per trattare in maniera delicata il bucato del consumatore senza che si danneggino o si possano incagliare grazie agli appositi piccoli fori creati per fare scivolare senza ostacoli l’acqua.

Anche stavolta i comandi sono davvero molteplici e fra i più utili, se non indispensabili. L’asciugatrice DV80F5E5HGW di Samsung è dotata di schermo LCD con digital touch button da cui comandare e impostare lo Smart Check, il livello, fino a tre, di asciugatura, il programma più adatto al ciclo di asciugatura in base alla quantità e al tessuto del bucato da asciugare scegliendo fra 9 tipologie di capi di abbigliamenti diversi e, infine, l’impostazione del blocco tasti per evitare spiacevoli inconvenienti con i bambini più curiosi.

La rumorosità del prodotto in funzione è davvero bassissima, solo 65 dBA ed è possibile optare per il Sound Off per godere di maggior silenzio per tutta la durata del ciclo di asciugatura: la durata di un ciclo standard è, infine, per questo modello di 170 minuti circa.

Per concludere, merita una menzione speciale la Samsung per aver inserito la possibilità di usufruire di un sistema di monitoraggio automatico tramite app sia per dispositivi Android che per l’acerrimo nemico in fatto di telefonia, iOs.

Migliori marche di asciugatrici a pompa di calore 2020

L’asciugatrice a pompa di calore è già da sé un piccolo gioiellino da custodire: generalmente funziona come una asciugatrice a condensazione, ma la pompa di calore aggiunta riesce a riutilizzare l’aria umida che viene presa dai vestiti inseriti per l’asciugatura e a riconvertirla in acqua. Non solo: per questo piccolo accorgimento, generalmente una asciugatrice a pompa di calore consuma meno energia elettrica e quindi permetterà di risparmia sulle bollette a lungo termine rispetto a quelle con tecnologia a condensazione tradizionali.

Forse è anche per questa ragione che il modello che vi proponiamo oggi viene inserito nella classe A +++: è l’asciugatrice Smeg DHT73LIT, conosciuta, appunto, per il massimo risultato energetico.

Dalla capacità di ben 7 kg, dotata ovviamente di pompa di calore, è tra le asciugatrici migliori sul mercato: moltissime, infatti, sono le funzionalità garantite da questo miracoloso elettrodomestico che risulta essere davvero un investimento. Il basso consumo, infatti, riesce a compensare la spesa iniziale del prodotto che presenta un prezzo di acquisto di 699 euro, spesso in sconto, però, come in questo periodo a 499 euro.

Dotata di 16 diversi programmi di asciugatura, ognuno dei quali segnalati con l’icona personalizzata, ha una capienza massima di 7 kg e, per quanto riguarda l’aspetto esterno, si mostra con un oblò in vetro nelle tonalità con la combinazione di silver e bianco.

Il display a LED, semplice e intuitivo, aiuta nella composizione del programma di asciugatura e di tutti quei comfort in aggiunta di cui è provvista, come la funziona anti- piega al termine di ogni ciclo di asciugatura; il ciclo di raffreddamento; l’impostazione del blocco per i bambini; il sensore di umidità; la regolazione della temperatura di asciugatura. Dotata di illuminazione interna e di porta reversibile, è possibile installarla a “colonna con modelli di lavabiancheria compatibili”, proprio come viene specificato nel sito della casa produttrice, Smeg, grazie al pratico kit di sovrapposizione acquistabile come accessorio.

I tempi brevi per il completamento del ciclo di asciugatura, tutti i comfort che abbiamo analizzato, il minor consumo esistente di cui gode e le ottime recensioni, assieme all’assoluta silenziosità del prodotto in funzione, sapranno sicuramente convincervi ad acquistare questa asciugatrice a pompa nel corso del 2020. Unico difetto potrebbe essere la mancanza di un segnale acustico che avverte del termine del ciclo di asciugatura: ma è davvero così influente rispetto a tutte le comodità che ci offre?

Migliori marche di asciugatrici a gas 2020

Un altro modello di asciugatrice che dobbiamo assolutamente citare quando parliamo delle migliori del 2020 è quello a gas. Anche stavolta il consumo risulta essere davvero bassissimo: viene utilizzato, infatti, soltanto il 10 % dell’energia che verrebbe impiegata da un elettrodomestico uguale con tecnologia a ventilazione. Ciò permette non soltanto un guadagno reale sulla bolletta, ma anche di poter utilizzare la vostra asciugatrice a gas in combinazione con altri elettrodomestici.

Per andare sul sicuro, abbiamo scelto per voi una asciugatrice di un marchio di elettrodomestici abbastanza famoso in Italia che già dalla denominazione del modello si presenta come esattamente ciò che stavamo pensando: stiamo parlando della Eco-Asciugatrice a gas LG Professional, asciugatrice professionale che risulta essere il risultato di ben 25000 ore di lavoro e che vi farà godere di ben 5 anni di garanzia.

Dotata di tamburo da 210 litri, dalla capienza di ben 10 kg di carico e dal design moderno, è realizzata in acciaio e alluminio ed è stata rivestita con porcellana antigraffio e fondo anticorrosione secondo lo stesso trattamento dei veicoli automobilistici: ciò la rende una asciugatrice inseribile in qualsiasi angolo della casa, ma anche del terrazzo in quanto è effettivamente capace di resistere alle intemperie ed essere adatta per gli esterni. La porta reversibile p in cristallo e grazie alla sua doppia camera isolante fa in modo che il calore non si disperda all’esterno dell’elettrodomestico stesso.

Probabilmente la più silenziosa attualmente sul mercato grazie alla modalità super silent e velocissima con processo di asciugatura e sanifica del bucato in appena 30 minuti grazie alla tecnologia Perfect Sanitizing Hygienic Drying System, ancor più utile in periodi di pandemia come quello che stiamo vivendo nel 2020, possiamo dire che non sia certo economica: generalmente viene venduta a più di 1000 euro.

Oltre alla versione a gas, infine, il modello di Eco-Asciugatrice a gas LG Professional è anche disponibile in versione elettrica con potenze 2.700 o 5.800 Watt.

Migliori marche di asciugatrici slim 2020

“Benvenuto ad una nuova esperienza di asciugatura. Unica come te.” Così esordiscono nella pagina del modello che vi presentiamo per la categoria slim delle asciugatrici, cioè degli elettrodomestici “salva spazio”.

Se è vero che nella botte piccola c’è il vino buono, siamo certi che questo modello di Hoover vi lascerà senza fiato. L’asciugatrice SLIM NEXT DXW4 H7A1TCEX-S di Hoover, infatti, è piccola e compatta, ma non per questo soffre la competizione delle “sorelle maggiori”: dal design accattivante è una asciugatrice a pompa di calore dalla capienza di 7 kg che può essere connessa ad internet tramite WiFi + NFC.

Dotata di 15 programmi + 1, permette di iniziare il ciclo di asciugatura con la partenza ritardata fino a 24 ore e, una volta terminato il ciclo di asciugatura, avverte tramite un segnalatore sonoro detto “buzzer”.

La classe di efficienza energetica è una A + mentre quella del recupero acqua è pari a B. Nel complesso è abbastanza silenziosa con i suoi 67 dBA, ma soprattutto, nonostante l’ampia capienza, rientra perfettamente dei parametri di una asciugatrice slim che si rispetti con i suoi  465 mm di profondità, 850 mm di altezza e 596 mm di larghezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *