Migliori Libri di Fantascienza 2020: classifica dei più belli di sempre, per ragazzi e in PDF

Uno dei generi di libri più amati è la fantascienza, un genere che ha radici lontane nella letteratura e che spazia su diverse tematiche. Vediamo quali sono i migliori libri di fantascienza del 2020.

Libri di fantascienza migliori di sempre: la classifica al 2020

La fantascienza è un genere veramente molto ampio in letteratura, ma quasi tutti hanno una cosa in comune: la profonda riflessione che c’è al centro della storia. Molti scrittori, infatti, esplorano una riflessione importante, soprattutto sull’attualità, per poi riportarla nella dimensione fantascientifica.

Essendo un genere molto ampio, ci sono diversi tipi di libri di fantascienza: dalla fantascienza tecnologia a quella soft, dalla fantascienza distopica a quella cyberpunk. Un appassionato si ritrova di fronte a tantissimi generi tra cui scegliere.

Le ambientazioni e le varie storie raccontate vengono usate per poter studiare ed analizzare la condizione sociale odierna e per poter rappresentare forme di critica sociale, usando ambientazioni apparentemente lontane.

Vediamo i migliori libri di fantascienza di sempre nel 2020.

1984 – George Orwell

Iniziamo da uno dei capisaldi, non solo della letteratura fantascientifica, ma della letteratura mondiale. 1984 è un romanzo scritto da George Orwell e pubblicato nel 1949 ed è considerato universalmente uno dei migliori di libri mai scritti.

Siamo in un futuro distopico, ambientato proprio nel 1984 e la Terra è divisa in tre potenze totalitarie: Oceania, Eurasia ed Estasia, continuamente in guerra tra loro. La storia si svolge in Oceania, nella quale la società è amministrata dal Partito Socialista Inglese con a capo il Grande Fratello, una figura mai vista da nessuno, che incarna, secondo l’autore, le caratteristiche dei dittatori storici, come Stalin e Hitler. Tutta la popolazione è costantemente controllata dai teleschermi, che osservano i comportamenti di ogni cittadino costantemente. Parliamo di una società dittatoriale, dove il pensiero individuale viene assolutamente vietato e punito dalle autorità. Il protagonista è Winston Smith, impiegato che su occupa di cancellare le tracce del passato. La sua vita sarà sconvolta dall’incontro con Julia e tutto cambierà per sempre.

Parliamo di uno dei migliori romanzi di sempre, in cui Orwell fa una dura critica all’involuzione mediatica del mondo moderno, dipingendo un mondo totalitario, con le fattezze delle dittature realmente esistite nella storia mondiale. Uno dei messaggi più importanti dello scrittore è quello di riscrivere la storia, per poter giustificare gli eventi del presente. Si tratta, sfortunatamente, di un romanzo fantascientifico che possiamo trovare ancora terribilmente attuale, a causa del controllo dei social media e della supremazia di certi uomini politici.

1984 è uno dei romanzi fantascientifici più importanti di sempre, che si colloca nella sezione del genere distopico.

Dune – Frank Herbert

Dune è un romanzo fantascientifico del 1965 di Frank Herbert. Si tratta del primo capitolo di una saga di sei romanzo che prende il nome di ciclo di Dune.

La storia segue la famiglia Atreides, che si trasferisce nel pianeta Arrakis, chiamato Dune dagli indigenti, per prendere in gestione il loro governo. Arrakis è uno dei pianeti più inospitali della galassia, ma qui si trova una sostanza chiamata melange, importantissima per l’economia del sistema politico imperiale, ma anche diverse insidie come delle creature vermiformi lunghe diversi metri. Il romanzo si dispiega nelle lotte intestine nella famiglia nobile, per il potere dell’impero galattico.

Si tratta di uno dei romanzi più importanti nell’ambito della letteratura fantascientifica ed è anche il vincitore del premio Nebula e del premio Hugo, i quali sono i massimi riconoscimenti nell’ambito della letteratura fantascientifica. Non solo: Dune ha avuto una notevole influenza sul mondo della fantascienza, sia a livello letterario che a livello cinematografico, infatti ha influenzato notevolmente anche George Lucas per la produzione di Star Wars. Il romanzo appartiene al sottogenere della fantascienza epica, che mescola la science-fiction agli elementi fantastici presi dal mondo dell’epica, specialmente quella medievale.

Si tratta di uno dei romanzi più importanti in ambito fantascientifico, un vero e proprio caposaldo da leggere se si è appassionati.

La svastica sul sole – Philip K. Dick

Ritorniamo nella sfera distopica della fantascienza per parlare del romanzo La svastica sul sole (il titolo originale è The Man in the High Castle) di Philip K. Dick. Dick è uno dei massimi esponenti della letteratura fantascientifica, autore anche del celebre romanzo Il cacciatore di androidi, da cui è stato tratto il famoso film Blade Runner.

In questo romanzo distopico, Dick immagina un mondo in cui le Potenze dell’Asse hanno sconfitto gli alleati nella Seconda guerra mondiale, diffondendo nel mondo il nazismo e l’imperialismo. Il mondo, infatti, in questa visione è diviso tra impero giapponese (nel quale figurano gli Stati Uniti) e la Germania nazista. Protagonisti di questa storia sono cinque personaggi che non hanno niente in comune, tra cui figurano un orafo ebreo che ha cambiato il nome per scappare dai nazisti, un’insegnante di arti marziali e un funzionario nipponico, che verranno coinvolti in una serie di complotti, che porteranno alla rivoluzione.

Questo romanzo è un tipico esempio di ucronia, ovvero un genere di narrativa fantascientifica che si basa su una premessa storica ma con un risultato alternativo alla realtà. Dick ci mostra una visione inquietante del mondo se solo le cose fossero andate diversamente e da qui che parte la sua riflessione su un mondo e una storia che hanno preso una via diversa da quella che conosciamo. Il romanzo ha vinto il Premio Hugo nel 1963 come migliore romanzo di fantascienza e dal libro è stata tratta una serie di successo, The Man in the High Castle.

Guida galattica per autostoppisti – Douglas Adams

Cambiamo genere per parlare del romanzo di fantascienza umoristica di Douglas Adams: Guida galattica per autostoppisti, pubblicato nel 1979. Il romanzo è il primo capitolo dell’omonima serie e il titolo proviene da una guida turistica scritta in forma di enciclopedia.

Il protagonista della storia è Arthur Dent, un uomo che scopre che alcune ruspe gialle vogliono demolire la sua casa per costruire una superstrada. Dopo alcune ore, gli abitanti della Terra scopriranno che il loro pianeta sta per essere distrutto a causa di una flotta di astronavi.

Guida galattica per autostoppisti è un capolavoro di follia e divertimento, che usa la fantascienza per raccontare una storia folle con protagonista il gruppo più sconclusionato della letteratura. Il romanzo è una lettura insolita, che si stacca dai classici romanzi di fantascienza e si avvicina alla letteratura umoristica. Dal libro è stato tratto l’omonimo film con Martin Freeman come protagonista.

Migliori libri di fantascienza per ragazzi 2020

La fantascienza può essere un genere perfetto per iniziare i ragazzi a immergersi nel mondo della lettura. Le storie di avventura e fantasia possono far appassionare anche gli adolescenti più reticenti.

Vediamo quali sono i migliori libri di fantascienza per ragazzi 2020.

Divergent – Veronica Roth

Nei primi anni Duemila si è scatenato il genere fantascientifico-distopico per ragazzi, attirando milioni di adolescenti nella lettura. Uno degli esempi di questo genere è Divergent di Veronica Roth, pubblicato nel 2011 e primo capitolo dell’omonima trilogia.

Il romanzo racconta di una distopia ambientata in un futuro non specificato, nel quale il genere umano ha posto fine alle guerre e si è diviso, in modo autonomo, in alcune fazioni; tutti gli esseri umani svolgono il mestiere a loro più consono a seconda delle loro inclinazioni. La storia si svolge in una Chicago fortificata, poiché i suoi abitanti sono gli unici essere umani rimasti al mondo. La popolazione è divisa in cinque fazioni: i Candidi (che ritengono che la guerra sia un’ipocrisia, sono sinceri e si occupano della legge); i Pacifici (che reputano la malvagità la causa della guerra, sono gentili e per questo sono prevalentemente assistenti sociali o consulenti); gli Eruditi (secondo i quali la guerra è ignoranza, danno importanza alla conoscenza e dedicano la loro vita alla cultura, per questo sono insegnanti, scienziati o ricercatori); gli Abneganti (convinti che l’egoismo sia la base della guerra e si mettono al servizio degli altri nella loro vita e, per questo, sono gli unici che hanno il permesso di far parte del Governo della città); gli Intrepidi (che credono che la guerra sia il risultato della codardia, sono intelligenti e forti e sono adibiti a mantenere l’ordine nella città). In più, c’è un’altra categoria, ovvero gli Esclusi, quelli che non hanno superato il rito d’iniziazione a 16 anni e vivono nei sobborghi delle città, mendicando. La protagonista è Tris, che durante il test, risulta essere una Divergente, ovvero una persona che ha caratteristiche che le permettono di appartenere a più di una fazione, una categoria molto pericolosa e ricercata dal governo.

Nonostante la tematica fantascientifica e distopica, il romanzo si adatta anche come romanzo di formazione, nel quale vengono mostrati i problemi dell’adolescenza e le difficoltà a trovare un posto nel mondo.

Hunger Games – Suzanne Collins

Hunger Games è trilogia di romanzi di fantascienza distopica per ragazzi, scritta da Suzanne Collins.

Ci ritroviamo in un futuro post apocalittico, nel fittizio stato di Panem (identificato come gli Stati Uniti). La società è stata divisa in dodici distretti, tutti con una mansione differente e si va dal primo (il più ricco) fino all’ultimo (il più povero). Ogni anno vengono organizzati gli Hunger Games, ovvero una sorta di gioco, che viene trasmesso in televisione, nel quale 24 tributi (due per ogni distretto, un maschio e una femmina) si sfideranno in un’arena che cambia forma ogni volta: il sopravvissuto sarà il vincitore. Gli Hunger Games sono stati instaurati per ricordare alla popolazione di Panem del sacrificio della guerra, che ha messo finalmente la pace nel mondo. La protagonista è Katniss Everdeen, appartenente al dodicesimo distretto, che, nel giorno della mietitura, si offre volontaria al posto della sorella che era stata estratta. Inizierà per lei una lotta per sopravvivere e tornare dalla sua famiglia, ma presto diventerà il simbolo di una ribellione.

La saga è composta tra tre romanzi: Hunger Games, La ragazza di fuoco e Il canto della rivolta. Nel corso della saga vedremo la protagonista Katniss cercare di sopravvivere, prima ai Giochi e poi alle insidie mandate dal Presidente Snow, che la vuole morte a causa del simbolo che è diventata. Oltre all’ambientazione distopica (notevole metafora delle ingiustizie della società in cui viviamo, dove sono presenti privilegi per le classi sociali più ricche) troviamo anche tematiche importanti come l’amore per la famiglia e per il prossimo e la ricerca della libertà e della verità, ma soprattutto la libertà da ogni tipo di oppressione. Il romanzo ha riscosso un notevole successo tra gli adolescenti al momento della sua uscita, soprattutto per sapere mescolare abilmente la distopia ad un romanzo di formazione. Dalla saga letteraria è stata tratta l’omonima saga cinematografica, divisa in quattro film, con protagonista Jennifer Lawrence.

La guerra dei mondi – H.G. Wells

La guerra dei mondi è uno dei capisaldi della letteratura fantascientifica ed è un ottimo romanzo per iniziare i ragazzi alla lettura di questo genere. Il romanzo è stato pubblicato nel 1897 ed è stato scritto da H.G. Wells.

Il protagonista del romanzo è uno scrittore che fa visita ad un suo amico che lavora in un osservatorio: qui avvistano delle esplosioni sulla superficie di Marte e ciò desta la curiosità della comunità scientifica. Poco tempo dopo, un oggetto fiammeggiante simile ad una meteora cade vicino Londra, creando un grosso cratere per l’impatto. Nel cratere è presente uno strano oggetto gigantesco dal quale fuoriescono alcuni alieni, che iniziano a creare il panico tra i cittadini, distruggendo tutto ciò che trovano con un raggio laser. Nonostante l’impiego dell’esercito, la situazione va fuori controllo durante quella che è una vera e propria invasione aliena.

Nonostante l’ambito fantascientifico e l’uso degli alieni, Wells usa questa tematica per una metafora del darwinismo sociale di quell’epoca, manifestando una certa polemica per le convenzioni sociali della società in cui vive, ma soprattutto contro il colonialismo e la manifestazione razzista della società inglese di quel tempo. Il romanzo è sicuramente uno degli emblemi della letteratura fantascientifica, adatto anche per i ragazzi che vogliono avvicinarsi al genere. Wells fu anche il capostipite di questo genere letterario che, dopo quasi un secolo, continua a popolare la letteratura ed il cinema di oggi.

Migliori libri di fantascienza in PDF 2020

Su Internet troviamo diversi siti utili per poter scaricare in formato PDF alcuni libri di fantascienza: troviamo diversi sotto-generi, diversi autori e diversi romanzi famosi. Vediamo quali sono i migliori romanzi di fantascienza da scaricare in PDF 2020.

Fondazione e Terra – Isaac Asimov

Isaac Asimov è uno degli scrittori più famosi per quanto riguarda la letteratura fantascientifica: l’autore, infatti, ha stilato le famose leggi della robotica, sulle quali si basano molti romanzi di questo sotto-genere della letteratura fantascientifica. Uno dei romanzi che troviamo in PDF è Fondazione e Terra, proprio di Isaac Asimov. Si tratta di un romanzo di fantascienza pubblicato nel 1986 ed appartiene al Ciclo della Fondazione.

La storia inizia nell’anno 498 dell’Era della Fondazione e siamo a metà del processo di creazione del Piano Seldon. Nelle mani del consigliere Golan Trevize c’è il futuro evolutivo dell’intera galassia e decide di avvalersi di Galaxia, un percorso evolutivo che porterà gli esseri viventi e la materia inanimata della via Lattea (stelle, ammassi gassosi, pianeti e buchi neri) a diventare un’unica collettività legata da un contatto mentale perenne.

Il romanzo può essere considerato come una summa degli scritti di Asimov e si tratta di una letteratura piacevole e interessante, un chiaro esempio di letteratura fantascientifica per i più appassionati, che può essere scaricata facilmente in PDF.

Fahrenheit 451 –  Ray Bradbury

Fahrenheit 451 è uno dei più famosi romanzi di fantascienza ed è possibile scaricarlo in PDF su diversi portali nel web. Il romanzo è stato pubblicato nel 1953 ed è stato scritto da Ray Bradbury. Il romanzo è ambientato in una società distopica, in un futuro posteriore agli anni Sessanta, nella quale è vietato leggere o possedere libri, per questo, il corpo dei vigili del fuoco viene impegnato per poter bruciare tutti i volumi che vengono trovati.

Il protagonista della storia è Guy Montag, un uomo che lavora nel corpo dei pompieri come avevano fatto in precedenza suo padre e suo nonno. Il suo lavoro, però, non è più quello di spegnere gli incendi, bensì quello di appiccare il fuoco nelle case in cui vengono trovati dei libri con chi ha violato la legge. All’inizio del romanzo, Guy crede molto nella missione, ma poi inizia a chiedersi cosa contengono quei libri che vengono ritenuti così illegali. Così, Guy inizia a salvare alcuni libri che trova e inizia a leggerli di nascosto e inizia così a farsi delle domande sulla società in cui vive.

Il romanzo nasce come un’espansione del racconto The Fireman, pubblicato nel 1951 su alcune riviste, mentre in Italia viene pubblicato sulla rivista Urania, famosa collana di fantascienza. Il romanzo rientra nel genere della fantascienza sociologica, rappresentando in maniera piuttosto esplicita il pericolo di vivere in una società distopica. Fahrenheit 451 (il cui titolo si rifà a quella che prima veniva ritenuta la temperatura d’accensione della carta) affronta la tematica di una società distopica nella quale vengono vietate le libertà e i diritti personali e si rifà al romanzo 1984 di Orwell, per quanto riguarda le tematiche della censura e della manipolazione dell’informazione.

Frankenstein o il moderno Prometeo – Mary Shelley

Se parliamo di letteratura fantascientifica non possiamo che citare uno dei romanzi caposaldo di questo genere: Frankenstein. Il romanzo è stato pubblicato in una prima versione nel 1818 e in una seconda versione nel 1831 dalla scrittrice britannica Mary Shelley. Dal romanzo è nata una delle figure letterarie più illustri e più conosciute della letteratura, la cosiddetta Creatura, spesso ricordata come il mostro di Frankenstein (anche se in maniera erronea, poiché “Frankenstein” è il suo artefice).

Frankenstein è un romanzo epistolare, infatti la storia viene raccontata attraverso le lettere del protagonista, Robert Walton, che scrive a sua sorella per raccontarle la sua missione al polo Nord. Nelle sue lettere racconta anche dell’incontro con Victor Frankenstein, uno studioso di chimica e filosofia naturale, ossessionato dal progetto di dare vita alla materia inanimata. Il suo progetto riguarda la creazione di un essere vivente creato dall’assemblaggio di parti del corpo provenienti da cadaveri, trovati nel cimitero vicino. Lo studioso riesce a dare vita alla creatura, che scappa dal laboratorio e inizia a disseminare terrore nel villaggio vicino.

Quello che all’inizio può sembrare un semplice racconto horror-fantascientifico, è in realtà una metafora della paura che si era diffusa all’epoca, nei confronti dello sviluppo tecnologico, incarnato nella creatura di Frankenstein. La creatura è, infatti, l’incarnazione delle paure umane, rappresentata in una sorta di “mostro”.

L’uomo di Marte – Andy Weir

L’uomo di Marte è il primo romanzo che è stato pubblicato dallo scrittore Andy Weir nel 2011.

La storia ruota intorno all’astronauta della NASA Mark Watney, un ingegnere meccanico e botanico, che partecipa alla terza missione per portare l’uomo su Marte. L’uomo, però, viene abbandonato per sbaglio dall’equipaggio sul pianeta, poiché la stazione spaziale viene spazzata via da una tempesta e l’equipaggio lo crede morto. L’uomo, ritrovandosi completamente solo, inizia una lotta per la sopravvivenza: si rende subito conto che le scorte di cibo sono insufficienti per poter sopravvivere, visto che la missione aveva una durata di soli due mesi. Così inizierà a razionare il cibo e a improvvisare delle colture di patate all’interno della stazione spaziale. Mark si ritroverà a lottare per sopravvivere coi pochi mezzi che ha, cercando di sfruttare le sue competenze e quello che ha disposizione.

Il romanzo rientra pienamente nel genere fantascientifico, ma stavolta senza forme aliene o battaglie spaziali, ma come lotta alla sopravvivenza, una sorta di Robinson Crusoe su Marte. Lo stile usato dall’autore è molto piacevole e scorrevole e rappresenta una vera e propria metafora sulla natura umana, quando si trova di fronte a difficoltà apparentemente insormontabili. Dal film è stato tratto il film The Martian con Mark Wahlberg.

Martina Sarra Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *