Migliori siti per comprare Bitcoin 2020: quali sono i più affidabili e con basse commissioni?

Anche se il grande clamore mediatico sulle criptovalute sembra essersi ridimensionato rispetto a qualche mese fa, sono ancora tante le persone interessate a conoscere quali sono i migliori siti per comprare Bitcoin nel 2020. Sul web si possono trovare tantissime piattaforme, ognuna delle quali presenta delle particolari caratteristiche: il Bitcoin è la criptovaluta più famosa ed importante e praticamente tutti i più rinomati exchange permettono di acquistarlo. L’utente ha quindi la possibilità di prendere in considerazione diverse alternative, anche se la scelta deve essere fatta con estrema attenzione: cerchiamo di capire quali sono i siti più affidabili e con basse commissioni.

Come individuare i migliori siti per comprare Bitcoin nel 2020

In apertura del pezzo abbiamo utilizzato il termine exchange: con questa parola si indicano quelle piattaforme che consentono di scambiare (anche) criptovalute. Un exchange di Bitcoin in pratica svolge il ruolo di punto di incontro digitale tra i venditori e gli acquirenti, prendendo ordini di vendita e di acquisto a seconda delle esigenze. Gli exchange possono offrire diversi metodi di pagamento: ci sono quelli in cui il tutto viene gestito esclusivamente tramite le stesse criptovalute (quindi per accedervi è necessario avere già a disposizione un po’ di moneta virtuale), mentre altri accettano anche gli strumenti di pagamento più comuni come le carte di credito, PayPal, carte prepagate e così via (in questo caso più che di exchange si parla di piattaforme per l’acquisto diretto). Per capire quali sono i migliori siti per comprare Bitcoin del 2020 bisogna avere un’idea chiara sui fattori che bisogna tenere in considerazione:

  • la regolamentazione: solo le piattaforme regolamentate possono dare la certezza che il proprio investimento è al sicuro;
  • le commissioni: è chiaro che bisognerebbe evitare di scegliere gli exchange che presentano costi più elevati, ma bisogna anche cercare di capire se quei costi sono giustificati (magari perché c’è un miglior servizio clienti oppure vengono forniti più strumenti utili);
  • la velocità: le tempistiche delle transazioni sono importantissime, perché il mercato corre veloce e un’esecuzione ritardata dell’esecuzione dell’ordine non è di certo il massimo;
  • la storia del sito: gli anni di attività del sito e il numero dei clienti fedeli possono essere dei buoni indicatori della qualità del servizio offerto; i più esperti consigliano di stare alla larga dagli exchange che sono appena sbarcati sul mercato e sui quali non ci sono ancora recensioni in circolazione.

Coinbase

Coinbase, che ha la sede in California e permette di scambiare Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin, si presenta come la piattaforma più affidabile sottolineando alcuni suoi aspetti come l’archiviazione sicura (il 98% dei fondi è archiviata offline), la protezione assicurativa sulle criptovalute depositate sui suoi server e i protocolli di sicurezza utilizzati sia per il traffico generato sul sito che per l’archiviazione dei portafogli. Sono più di cento i Paesi supportati e più di 30 milioni i clienti serviti; è disponibile l’applicazione per dispositivi Android e iOS. Navigando tra i siti e i forum specializzati si leggono i commenti di molti utenti che sono molto soddisfatti di questa piattaforma, anche se non sono rari quelli che si lamentano per le commissioni troppo elevate.

Bittrex

Bittrex è un altro nome che compare spesso nelle classifiche dei migliori siti per comprare Bitcoin; la sicurezza è l’aspetto che il sito stesso vuole mettere più in risalto: la piattaforma incorpora più livelli di protezione ed utilizza le tecnologie più affidabili per proteggere i fondi dei clienti. L’ampia gamma di criptovalute disponibili, l’esecuzione rapida delle operazioni e le commissioni contenute (sono fissate allo 0,25%, a prescindere dal volume delle transazioni) sono i fattori che sono apprezzati di più dagli utenti. L’assenza di un sito in italiano però sembra pesare molto: quando si tratta di investire i propri soldi è sempre meglio avere tutte le informazioni necessarie nel modo più chiaro possibili.

Local Bitcoins

Local Bitcoins è un apprezzato sito di trading peer-to-peer: gli utilizzatori del portale hanno la possibilità di scambiare le loro valute locali con i Bitcoin; sono loro stessi a pubblicare il tasso di cambio e i metodi di pagamento accettati. Pur non essendo un vero e proprio exchange stiamo comunque parlando di uno dei migliori siti per comprare Bitcoin: non esiste un servizio centralizzato e la compravendita avviene direttamente tra gli utenti; le transazioni in questo modo avvengono in tempi più ristretti e c’è la sicurezza dal servizio di garanzia offerto dal sito. Per comprare Bitcoin tramite Local Bitcoins è sufficiente registrarsi, cercare l’annuncio che interessa tra le offerte online, contattare il venditore (optando magari per quelli che hanno un feedback più alto), specificare l’ordine e definire il pagamento. Chi crea un annuncio dee pagare una commissione dell’1% su ogni compravendita effettuata; le transazioni verso portafogli di altri utenti Local Bitcoins sono gratis, mentre quelle verso altri portafogli sono soggette a commissioni variabili.

Poloniex

Poloniex è nato nel 2014 per offrire un luogo sicuro agli investitori che volevano scambiare e conservare le criptovalute; l’aspetto sicurezza è quindi quello a cui viene prestata maggiore attenzione: una parte importante dei fondi dei clienti viene archiviata offline ed è prevista una copertura assicurativa per le “crypto assets” sulla piattaforma. Il conto su Poloniex può essere alimentato sia da conto corrente che da carta di credito, poi si potrà accedere ai mercati delle criptovalute sfruttando strumenti innovativi. Sono disponibili le app per dispositivi iOS e Android. Per incoraggiare la liquidità Poloniex applica un programma tariffario basato sui livelli di volume: più è alto il volume degli scambi negli ultimi 30 giorni e più sarà bassa la percentuale di commissione applicata. Per i produttori le commissioni scendono dallo 0,090% per volumi inferiori ai 50.000 dollari allo 0% previsto per scambi superiori ai 50 milioni; per gli acquirenti si va dallo 0,090% previsto per scambi inferiori ai 50.000 dollari fino allo 0,060% per scambi superiori ai 50 milioni. Ci sono poi gli account Silver, Gold e Market Maker che permettono di beneficiare di commissioni ancora più basse.

Cex.io

Cex.io permette di acquistare Bitcoin (e alte monete virtuali) in pochi minuti utilizzando una carta di credito o di debito; con pochi clic i fondi possono essere poi prelevati nella carta o nel conto corrente. La piattaforma fornisce un’ampia serie di strumenti avanzati, pur mantenendo un’interfaccia molto intuitiva. Sono disponibili le applicazioni su App Store e su Google Play. La sicurezza è garantita dalla crittografia completa dei dati e dal rispetto dei più elevati standard di protezione per i fondi degli utenti. Cex.io offre un servizio di supporto 24 ore su 24 e sette giorni su sette che può essere contattatovia per email che per telefono, ma anche tramite live chat (il sito è solo in inglese, quindi è probabile che anche il servizio clienti sia offerto in questa lingua). Il sito supporta il 99% dei Paesi mondiali, ha registrato più di 3 milioni di ordini ed è presente sul mercato dal 2013; il numero più importante forse è quello 0% di fondi dei clienti persi che sottolinea l’elevato grado di sicurezza. Le commissioni variano in base al volume giornaliero (si va dallo 0,10% per volumi superiori ai 6.000 dollari allo 0,25% per volumi inferiori ai 5 dollari per i Taker e dallo 0% per volumi superiori ai 6.000 dollari fino allo 0,16% per volumi inferiori ai 5 dollari per quanto riguarda i Maker).

Kraken

Kraken è un altro dei siti creati per lo scambio di criptovalute più famosi del mondo; in passato la piattaforma poteva vantarsi di essere il più grande sito per quanto riguarda gli scambi di Bitcoin in Euro in termini di liquidità e volume. Nel 2017 però ci sono stati alcuni problemi prestazionali legati ad attacchi informatici: in alcuni momenti la piattaforma è risultata inutilizzabile, facendo crollare i volumi di scambio; gli amministratori si sono scusati per i problemi legati all’utilizzo del sito, ma al contempo ne hanno elogiato la sicurezza. Ancora oggi Kraken si presenta come l’exchange di criptovalute più sicuro sul mercato: la maggior parte degli asset digitali è conservata in cold wallet e risulta irraggiungibile dai malintenzionati; inoltre la piattaforma gode di una stabilità finanziaria importante perché mantiene riserve complete, buone e sane relazioni bancarie ed elevati standard di conformità legale. Inoltre il sito offre un’abbondante sezione di guide e un servizio clienti sempre attivo in chat. Anche Kraken ha adottato un piano di commissioni basato sui volumi: gli utenti più attivi pagano commissioni più basse; per i Maker si va dallo 0% per volumi di affari negli ultimi 30 giorni superiori ai 10 milioni di dollari fino allo 0,16% per volumi di affari inferiori ai 50.000 dollari; per quanto riguarda i Taker si va dallo 0,10% per volumi di affari superiori i 10 milioni di dollari fino allo 0,26% per i volumi di affari inferiori ai 50.000 dollari.

Migliori siti per comprare Bitcoin, affidabili e con basse commissioni

Quelli di cui abbiamo parlato sono alcuni dei migliori siti per comprare Bitcoin nel 2020; nell’elenco dei più famosi ed affidabili possiamo inserire anche:

  • Bitstamp;
  • Binance;
  • Bitinex;
  • BiPanda;
  • BiBox;
  • HitBTC;
  • CoinMama;
  • Changelly:
  • The Rock;
  • Exmo.

Prima di scegliere a quale portale affidarsi è sempre bene fare un confronto tra le diverse alternative: il consiglio che possiamo dare è quindi quello di spulciare per bene i siti di questi exchange e piattaforme per capire quali sono quelli che offrono i servizi più adatti alle proprie esigenze e quelli che applicano le più basse commissioni.

Dove conservare i Bitcoin acquistati: migliori siti

È importante sapere dove comprare Bitcoin, ma è altrettanto fondamentale sapere dove conservarli! Una volta ottenuta la preziosa criptovaluta sarà necessaria depositarla su un portafoglio virtuale noto con il nome di wallet. Esistono diversi tipi di wallet: ci sono quelli per smartphone, quelli da utilizzare su computer e quelli che si possono utilizzare tramite il browser. Gli esperti consigliano di trasferire i Bitcoin comprati sul proprio wallet personale immediatamente dopo il loro acquisto. Sono disponibili anche i wallet hardware: assomiglino a delle normali chiavette USB e vengono definiti più sicuri rispetto ai portafogli software. Per avere un’idea sui migliori wallet disponibili è possibile visitare il sito ufficiale di Bitcoin (www.bitcoin.org) ed entrare nella sezione scegli il tuo portafoglio Bitcoin (è presente anche una guida che permette di individuare i portafogli più adatti alle necessità del cliente.

Migliori siti per fare trading online con i Bitcoin

Quelli di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti sono i migliori siti per comprare Bitcoin nel 2020, ma bisogna precisare che non rappresentano l’unica soluzione per chi vuole investire in criptovalute. In futuro probabilmente sarà possibile acquistare le monete virtuali direttamente in banca, ma al momento questa opzione non esiste. Visto che operare con gli exchange può essere un po’ difficile per chi non ha molta esperienza e in alcuni casi particolarmente costoso (soprattutto se non si ha un’operatività importante le commissioni possono rappresentare un costo troppo penalizzante), sono molti gli utenti che scelgono di investire in criptovalute tramite le piattaforme di trading online messe a disposizione dai broker. Tramite i CFD e altri strumenti derivati si può fare trading sui Bitcoin con commissioni più basse e soprattutto in ambienti più sicuri (sono ancora molti gli exchagne che operano al di fuori di ogni regolamentazione, mentre per quanto riguarda i broker c’è già stato un “giro di vite” che ha estromesso dal mercato quelli meno seri).

Questo comunque non significa che la scelta del broker sia un passaggio da fare a cuor leggero: anche in questo caso sono tanti i fattori da prendere in considerazione, dalla regolamentazione (e relativa autorizzazione della Consob ad operare in Italia) fino alle commissioni applicate, passando per il numero degli asset disponibili, la qualità della piattaforma di negoziazione, gli eventuali bonus, i servizi di assistenza, gli strumenti a disposizione, il deposito minimo, la possibilità di utilizzare un conto demo e così via. In base alle recensioni degli utenti e ai pareri degli esperti del settore, tra le migliori piattaforme di trading online che permettono di negoziare sui Bitcoin e su altre criptovalute ci sono: eToro, Trade, iq Option, Plus500, Investous, XTB.

Redazione Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *